"Da radici antiche per un futuro europeo" - Una scuola che affonda le sue radici nella cultura classica aperta al presente orientata ad un futuro europeo.

Tu sei qui

Riflessioni

Versione stampabileVersione PDF

 

Mantova, 08/04/2017

 

Prot. N.1860/D1                                                                  

 

Agli Studenti e alle loro famiglie

A tutto il personale

Liceo Classico e Linguistico

- SEDE

 

 

In un'epoca in cui la paura, la paura delle differenze, delle alterità imbriglia il pensiero ed erode le speranze, ci accorgiamo che il tempo è spesso dedicato a cercare colpevoli, sui quali collocare e scaricare paure e responsabilità. Un modo per sanare il senso di impotenza o forse di colpa di fronte ad un divenire incontrollabile, sfuggente. Il livello di indignazione di fronte a violenze, prevaricazioni e stereotipi pericolosi, si esaurisce velocemente, si confonde, si adatta contribuendo ad una assuefazione fatalista o peggio indifferente. L'impegno della scuola è costante, con gli strumenti di cui dispone, gli strumenti che concorrono alla costruzione di uno sguardo attento, permeabile, critico e rivolto alla speranza di un mondo possibile. Come lo è quello dei suoi luoghi, fatti di incontri e di scambi, perimetro a volte angusto, in cui è ancora possibile essere donne, uomini e cittadini. Non vorremmo sentirci soli a rivendicare il valore di questo spazio, il valore della conoscenza e della responsabilità veramente agita e condivisa. La famiglia e la società concorrano al perseguimento dello stesso fine, collaborando allo smantellamento e all'isolamento di messaggi distorti, ambigui, orientati a modelli connotati da fissità nonostante il cambiamento che  percorre da sempre ogni epoca. Condividere una strategia comune caratterizzata dal rispetto dell'altro, delle espressioni individuali, di quelle collettive; una strategia che esalti ogni differenza, ogni forma di amore, potrebbe  costituire un deterrente alla violenza, quella strisciante, insinuata nei gesti e nelle parole... quella fisica pesante ed umiliante che colpisce ragazze e donne.

 

 

Patrizia Mantovani

(firma autografa sostituita a mezzo stampa

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              ai sensi del D.Lgs 39/93, art.3, c.2)